BROOKLYN BRIDGE - Scenario di proteste, gioie e tragedie ma soprattutto noto per essere attraversato ogni anno...

Foto America del Nord
LOWER MANHATTAN. Ponte di Brooklyn: i percorsi pedonali e ciclabili sopraelevati separati dal traffico veicolare
BROOKLYN BRIDGE. Scenario di proteste, gioie e tragedie ma soprattutto noto per essere attraversato ogni anno dalla maratona di New York
LOWER MANHATTAN. Attraversiamo a piedi il Ponte di Brooklyn in direzione Manhattan: da qui si può ammirare una splendida veduta panoramica su Lower Manhattan
PONTE DI BROOKLYN. Io e sullo sfondo i grattacieli di Lower Manhattan: a giudicare dal ciuffo, tira forse un pò di vento!?
BROOKLYN BRIDGE. Vista su Midtown, da cui spicca l'imponente profilo dell'Empire State Building
PONTE DI BROOKLYN. Attenzione: rimanete sul lato destinato ai pedoni perchè sul lato ciclabile i newyorkesi sfrecciano e non tollerano i turisti distratti!
NEW YORK CITY. Il panorama di Lower Manhattan visto dal ponte di Brooklyn
BROOKLYN BRIDGE. Dai tiranti del ponte un'altra immagine di Lower Manhattan
CITY HALL E CIVIC CENTER. Molti degli edifici governativi si trovano in questa parte della città, proprio al termine del Ponte di Brooklyn
CITY HALL E CIVIC CENTER. Municipal Building - arch. McKim, Mead and White William Mitchell Kendall, 1913

45

Powered by Amee
BROOKLYN BRIDGEFoto 442 di 1434
BROOKLYN BRIDGE - Scenario di proteste, gioie e tragedie ma soprattutto noto per essere attraversato ogni anno dalla maratona di New York
Condividi questa foto su: Condividi su Google+ Condividi su Twitter
Scenario di proteste, gioie e tragedie ma soprattutto noto per essere attraversato ogni anno dalla maratona di New York
l ponte è costituito da 4 cavi d'acciaio assicurati ad ancoraggi fissati ad apposite piastre (una per ogni cavo) contenute all'interno di calotte di granito alte fino a 3 metri e poste agli estremi del ponte stesso. Ogni cavo è composto da 5657 Km di filo d'acciaio galvanizzato con zinco al fine di renderlo resistente al vento, ed alla pioggia. Due piloni, posti a circa 300 metri dalle calotte, poggiano su grandi cassoni e vengono utilizzati come punti di ancoraggio per i cavi grazie a piastre a sella poste sulle loro sommità. La base del ponte invece è costituita da travi di acciaio del peso di 4 tonnellate ciascuna assicurate a tiranti verticali (assicurati a loro volta a tiranti diagonali) il cui scopo è mantenerle in posizione.

Il Ponte di Brooklyn, completato nel 1883 ad opera dell'ingegnere tedesco John Augustus Roebling, rappresenta oggi il primo ponte costruito in acciaio ed ha rappresentato per lungo tempo il ponte sospeso più grande al mondo. Collega tra di loro l'isola di Manhattan ed il quartiere di Brooklyn (un tempo due cittadine distinte dello Stato di New York, oggi due quartieri di New York) attraversando il fiume East River.

APPUNTI DI VIAGGIO
 
 
ARCHITETTURA&VIAGGI è una realizzazione di Sonia Piazzini e Francesco Pinzani. Tutti i contenuti quali logo, impostazione grafica, testi e fotografie sono di proprietà esclusiva degli autori del sito. Pertanto ARCHITETTURA&VIAGGI ed i suoi contenuti NON sono utilizzabili liberamente per scopi commerciali in quanto protetti dalle leggi italiane e internazionali sul diritto di autore.