VILLA SAVOYE - POISSY - Manifesto dell'architettura moderna - arch. Le Corbusier

Foto Francia
NORMANDIA - GIVERNY. Casa Museo di Claude Monet: particolare della vegetazione acquatica
NORMANDIA - GIVERNY. Casa Museo di Claude Monet: vista d'insieme dello stagno
NORMANDIA - GIVERNY. Casa Museo di Claude Monet: il giardino nei pressi dello stagno
NORMANDIA - GIVERNY. Casa Museo di Claude Monet
NORMANDIA - GIVERNY. Casa Museo di Claude Monet - L'interno della dimora
NORMANDIA - GIVERNY. Casa Museo di Claude Monet - particolare delle varie  composizioni di fiori e piante di diverso colore
NORMANDIA - GIVERNY. Casa Museo di Claude Monet - composizioni di fiori e piante di diverso colore
VILLA SAVOYE - POISSY. Manifesto dell'architettura moderna - arch. Le Corbusier
VILLA SAVOYE - POISSY. Le finestre a nastro
VILLA SAVOYE - POISSY. La facciata libera

18

Powered by Amee
VILLA SAVOYE - POISSYFoto 178 di 220
VILLA SAVOYE - POISSY - Manifesto dell'architettura moderna - arch. Le Corbusier
Condividi questa foto su: Condividi su Google+ Condividi su Twitter
Manifesto dell'architettura moderna - arch. Le Corbusier
La Villa Savoye, monumento nazionale e manifesto dell'architettura moderna, in particolare della corrente razionalista, fu progettata dall'architetto Le Corbusier e costruita tra il 1928 e il 1931 per Pierre Savoye, amministratore di una compagnia di assicurazioni e per la sua famiglia.

Quando ho visto la villa ne sono rimasta affascinata, chissà senz'altro i ricordi universitari, oppure vedere che giovani architetti e studenti frequentano questo monumento, anch'essi affascinati quanto me, oppure semplicemente mi è bastato pensare che questa villa è stata costruita tra la fine degli anni venti e i primi anni trenta ed ancora oggi è di grande impatto e di grande modernità. Certo l'architettura razionalista è in parte superata, molti (progettisti e storici dell'architettura) ne hanno decretato il fallimento e la fine, per la mancanza di soluzioni tecniche adeguate a garantire nel tempo l'efficienza e la conservazione dell'edificio: i tetti piani senza gronda in aggetto, i pluviali "nascosti" dentro l'edificio, sono solo alcuni elementi "critici" delle architetture razionaliste, costrette spesso a ingenti opere di manutenzione e conservazione dovute alla rapida aggressione degli agenti atmosferici sulle facciate, le coperture, gli edifici. Ma questo, guardando la villa, poco importa: è un manifesto, un simbolo, un monumento che appartiene alla storia della grande architettura moderna, o meglio di quel filone in cui si identificarno tra gli anni venti e trenta molti grandi architetti europei e non solo europei (pensiamo al Brasile con Oscar Neymeier).
E' il manifesto dei cinque punti della nuova architettura formulati nel 1927 da Le Corbusier per teorizzare i principi fondamentali del Movimento Moderno:
- I pilastri
- Le terrazze giardino
- La pianta libera
- La finestra a nastro
- La facciata libera
.
Osservando la villa la luce è in ogni punto; la circolazione fornisce impressioni architettoniche assolutamente nuove per l'epoca.

APPUNTI DI VIAGGIO
LOIRA
NORMANDIA
PARIGI

 
 
ARCHITETTURA&VIAGGI è una realizzazione di Sonia Piazzini e Francesco Pinzani. Tutti i contenuti quali logo, impostazione grafica, testi e fotografie sono di proprietà esclusiva degli autori del sito. Pertanto ARCHITETTURA&VIAGGI ed i suoi contenuti NON sono utilizzabili liberamente per scopi commerciali in quanto protetti dalle leggi italiane e internazionali sul diritto di autore.