TOKYO MINATO-KU - NTV Nittele Tower - Higashi-Shimbashi, Minato-ku - Richard Rogers Partnership, 2003

Foto Giappone
TOKYO SENGAWA. Tokyo Art Museum - il volume unico del piccolo museo
TOKYO SENGAWA. Asilo -  Tadao Ando Architect & Associates
TOKYO SENGAWA. Appartamenti - Tadao Ando Architect & Associates
TOKYO SENGAWA. Appartamenti nei pressi del TAM progettati anch'essi da Tadao Ando Architect & Associates
TOKYO SENGAWA. La hall degli appartamenti nei pressi del TAM - Tadao Ando Architect & Associates
TOKYO SENGAWA. Pachinko
TOKYO SENGAWA. Un remembers di libri giapponesi
TOKYO MINATO-KU. Verso Odaiba - dalla stazione di Shimbashi osserviamo la città
TOKYO MINATO-KU. Dalla stazione Shimbashi osserviamo la NTV Nittele Tower - Richard Rogers Partnership, 2003
TOKYO MINATO-KU. NTV Nittele Tower - Higashi-Shimbashi, Minato-ku - Richard Rogers Partnership, 2003

65

Powered by Amee
TOKYO MINATO-KUFoto 650 di 668
TOKYO MINATO-KU - NTV Nittele Tower - Higashi-Shimbashi, Minato-ku - Richard Rogers Partnership, 2003
Condividi questa foto su: Condividi su Google+ Condividi su Twitter
NTV Nittele Tower - Higashi-Shimbashi, Minato-ku - Richard Rogers Partnership, 2003
Tokyo, pur essendo un'area ad alto rischio sismico, è oggi una città di torri e grattacieli. A differenza però delle città americane, qui la presenza di alti edifici è recente e risale al dopoguerra e soprattutto si alterna in molti quartieri, a edifici piccoli e vecchi, nel modello della tradizione residenziale giapponese. L'immagine è quindi quella di una continua coesistenza tra vecchio e nuovo, tra grande e piccolo anche se nel suo insieme Tokyo è una metropoli caratterizzata da una forte verticalità.

Una prima serie di torri sono quelle degli anni sessanta settanta, tra le quali spicca quella di Kenzo Tange/URTEC del 1967 e quella di Kisho Kurokawa del Nagakin Capsule Tower Building del 1972 per le soluzioni altamente sperimentali.
Oggi quelle esperienze appaiono "datate" e poco vicini al gusto contemporaneo, dove prevalgono altissimi grattacieli in vetro e acciaio, frutto di estreme tecnologie e caratterizzati da rivestimenti eleganti e riflettenti in grado di esprimere l'alto potere economico del Giappone degli anni ottanta e novanta.

Una delle zone a più alta concentrazione di grattacieli è la zona in prossimità della baia soprattutto nella densa area di Shimbashi - Shiodome costretta tra i fasci di binari della stazione di Hamamatsu-cho e la baia. Qui sorgono tra le altre un'alta torre rivestita di cristalli riflettenti di colore verde di Kevin Roche e la Dentsu Tower, la prima torre realizzata da Jean Nouvel (inaugurata a fine 2002), rivestita da un curtain wall cangiante nella scala dei grigi, che offre un grandioso panorama sulla baia soprattutto dagli eleganti ristoranti degli ultimi piani.

APPUNTI DI VIAGGIO
NARA
KYOTO E DINTORNI
OSAKA
NAGOYA E DINTORNI
DISTRETTO DI HIDA
TOKYO

 
 
ARCHITETTURA&VIAGGI è una realizzazione di Sonia Piazzini e Francesco Pinzani. Tutti i contenuti quali logo, impostazione grafica, testi e fotografie sono di proprietà esclusiva degli autori del sito. Pertanto ARCHITETTURA&VIAGGI ed i suoi contenuti NON sono utilizzabili liberamente per scopi commerciali in quanto protetti dalle leggi italiane e internazionali sul diritto di autore.