CENTRO CERIMONIALE DI TEOTIHUACAN - Vista di insieme dal Calle de los Muertos

Foto Messico
CENTRO CERIMONIALE DI TEOTIHUACAN. Vista di insieme dal Calle de los Muertos
CENTRO CERIMONIALE DI TEOTIHUACAN. Piramide del Sole
TEOTIHUACAN. Piramide del Sol - la facciata fu orientata verso il punto dell'orizzonte in cui tramontava il sole
TEOTIHUACAN. Piramide de la Luna
TEOTIHUACAN. Particolare del cortile centrale del Palazzo di Quetzalpapalotl
TEOTIHUACAN. Cortile centrale del Palazzo di Quetzalpapalotl - bassorilievi
CENTRO CERIMONIALE DI TEOTIHUACAN. Il centro cerimoniale di Teotihuacan visto dalla Piramide della Luna
CENTRO CERIMONIALE DI TEOTIHUACAN . Un pò di relax sulle imponenti scalinate
TEOTIHUACAN . La combinazione Talud-tablero
TEOTIHUACAN. Piramide del Sol

1

Powered by Amee
CENTRO CERIMONIALE DI TEOTIHUACANFoto 1 di 100
CENTRO CERIMONIALE DI TEOTIHUACAN - Vista di insieme dal Calle de los Muertos
Condividi questa foto su: Condividi su Google+ Condividi su Twitter
Vista di insieme dal Calle de los Muertos
Teotihuacan, luogo di culto fin dai tempi antichissimi, fu nel periodo classico la più importante città del Mesoamerica dal punto di vista religioso, economico e politico, la cui civiltà ebbe il proprio apogeo tra la fine del II sec. a.c. e la metà del VII sec. d.c.
Teotihuacan in lingua nahuatl “luogo degli dei”, luogo denso di misticismo e simbolismi religiosi le cui architetture e il cui assetto urbanistico scaturiscono appunto da considerazioni di tipo astronomico e religioso oltre che dalla volontà di integrare la città al paesaggio circostante. Tra il I e il II sec. d.c. vennero innalzati i primi edifici del centro cerimoniale: la piramide del Sole e, leggermente posteriore, la piramide della Luna, mentre a partire dai sec. II-III d.c. fu costruita una vera città in uno schema regolare e geometrico il cui asse era il grande viale dei Morti (Calle de los Muertos) chiamato dagli Aztechi Miccaotli, lungo circa 2 km dalla piazza della Piramide della Luna a nord, alla Ciudadela a sud con una larghezza media di circa 45 m.

Per tutto il periodo classico fu utilizzata in ogni edificio religioso del sito quella che costituì la principale innovazione architettonica di Teotihuacan, ovvero la combinazione definita con espressione spagnola “tablero sobre talud” consistente nella combinazione di una mensola o corpo orizzontale sporgente – il tablero – spesso sottolineato a Teotihuacan da un’alta bordura, con il piano inclinato – il talud – che uniti formano l’elemento o corpo costitutivo della piramide a gradoni la cui struttura risulta appunto dalla sovrapposizione di tali elementi.

La sensazione che si avverte visitando il centro cerimoniale di Teotihuacan, ubicato in una cornice paesaggistica di grande vastità, è quella di un luogo mistico, maestoso, imponente, culla di una civiltà evoluta, basti pensare ai suoi imponenti e grandiosi monumenti di grande, oserei dire “modernità” (le Piramdi del Sole e della Luna ricordano certe scenografie di Blade Runner”) e ai suoi regolari impianti geometrici che scaturisconno da considerazioni astronomiche.

Il sito archeologico si trova a circa 50 km a nord est di città del Messico ed è facilmente raggiungibile dalla capitale con frequenti autobus di linea in partenza dal terminal Central de Autobuses del Norte.

APPUNTI DI VIAGGIO
MESSICO CENTRALE
CARAIBI

 
 
ARCHITETTURA&VIAGGI è una realizzazione di Sonia Piazzini e Francesco Pinzani. Tutti i contenuti quali logo, impostazione grafica, testi e fotografie sono di proprietà esclusiva degli autori del sito. Pertanto ARCHITETTURA&VIAGGI ed i suoi contenuti NON sono utilizzabili liberamente per scopi commerciali in quanto protetti dalle leggi italiane e internazionali sul diritto di autore.