SIVIGLIA - EXPO'92 - una rassegna universale di architettura

Foto Spagna
SIVIGLIA. EXPO'92 - Padiglione della Navigazione: Torre Schindler
SIVIGLIA. EXPO'92 - arredo urbano
SIVIGLIA. EXPO'92
SIVIGLIA. EXPO'92 - una rassegna universale di architettura
SIVIGLIA. EXPO'92 - Lo scorrere ininterrotto di decine di telecabine e dei vagoni del treno monorotaia sopraelevato
SIVIGLIA. EXPO'92 - La Cartuja
SIVIGLIA. EXPO'92 - la sfida bioclimatica nella progettazione degli spazi esterni - l'acqua vera protagonista degli spazi esterni
SIVIGLIA. EXPO'92 - la sfida bioclimatica nella progettazione degli spazi esterni - gli ampi pergolati  e le zone d'ombra
SIVIGLIA. EXPO'92: vista d'insieme e in primo piano il Padiglione del Canada
SIVIGLIA. EXPO'92 - Sullo sfondo il Padiglione Italia e in primo piano le tensostrutture del Padiglione di Israele

1

Powered by Amee
SIVIGLIAFoto 4 di 215
SIVIGLIA - EXPO'92 - una rassegna universale di architettura
Condividi questa foto su: Condividi su Google+ Condividi su Twitter
EXPO'92 - una rassegna universale di architettura
La categoria di "Universale" viene assegnata a un'esposizione quando essa abbia un carattere planetario, si incentri su un tema onnicomprensivo e rivesta un particolare significato architettonico.
In una Esposizione Universale sono i singoli partecipanti a concepire, progettare e realizzare autonomamente il proprio padiglione. In questo modo le strutture architettoniche diventano il primo elemento espositivo che si impone all'attenzione del visitatore, in quanto già di per se indicative delle proposte dei diversi partecipanti. Sotto tale profilo l'Esposizione Universale di Siviglia 1992 può dirsi a buon diritto una rassegna universale di architettura contemporanea, con tendenze architettoniche innovative firmate da professionisti tra i più prestigiosi dei paesi partecipanti.
Anche per ciò che riguarda la pianificazione di tutta l'area, posto il valore caratterizzante dell'architettura per L'Esposizione Universale, l'idea di avvalersi di un'unico progettista è stata scartata perchè contraria allo spirito di universalità di questo genere di manifestazioni che invece devono essere arricchite dal più ampio spettro di contributi. Due pertanto sono stati i criteri di fondo che hanno orientato la pianificazione: da un lato, la massima libertà creativa concessa agli architetti incaricati di progettare gli spazi e gli edifici espositivi, dall'altro lo sforzo di dare coerenza agli spazi pubblici: l'arredo urbano, i ristoranti, i negozi e gli altri servizi, i pergolati che danno ombra, le zone verdi, gli ampi marciapiedi, tutti obbediscono a una concezione omogenea ma allo stesso tempo flessibile, adattabile alle varie esigenze e rifuggente ogni forzata omologazione.

APPUNTI DI VIAGGIO
ANDALUSIA
CATALOGNA

 
 
ARCHITETTURA&VIAGGI è una realizzazione di Sonia Piazzini e Francesco Pinzani. Tutti i contenuti quali logo, impostazione grafica, testi e fotografie sono di proprietà esclusiva degli autori del sito. Pertanto ARCHITETTURA&VIAGGI ed i suoi contenuti NON sono utilizzabili liberamente per scopi commerciali in quanto protetti dalle leggi italiane e internazionali sul diritto di autore.