CITTA’ DEL MESSICO - Plaza de la Constitucion – Cattedrale Metropolitana

Foto Messico
TEOTIHUACAN. Il centro cerimoniale di Teotihuacan visto dalla Piramide del Sole
TEOTIHUACAN. Dalla Piramide del Sole vista sul centro cerimoniale di Teotihuacan
TEOTIHUACAN. La Piramide della Luna vista dalla Piramide del Sole
CITTA’ DEL MESSICO . Plaza de la Constitucion – Cattedrale Metropolitana
CITTA’ DEL MESSICO . Plaza de Santo Domingo
CITTA’ DEL MESSICO . Museo Nacional de Antropologia
CITTA' DEL MESSICO. Museo Nacional de Antropologia - notevole realizzazione architettonica progettata da Pedro Ramirez Vazquez
TAXCO. Le vie della cittadina con le numerose bancarelle dove si vendono prodotti in argento
TAXCO. Io in posa con i miei acquisti messicani tra le numerose bancarelle della cittadina
MONTE ALBAN. Dalla Plataforma Norte vista sul Sistema IV

2

Powered by Amee
CITTA’ DEL MESSICO Foto 14 di 100
CITTA’ DEL MESSICO  - Plaza de la Constitucion – Cattedrale Metropolitana
Condividi questa foto su: Condividi su Google+ Condividi su Twitter
Plaza de la Constitucion – Cattedrale Metropolitana
Città del Messico sorge a 2240 m di altitudine nella Valle del Messico in un paesaggio di straordinaria bellezza tra verdi catene montuose. I suoi numeri sono davvero impressionanti, 20 milioni di abitanti, quasi un quarto della popolazione dell’intero paese (se si considera l’area metropolitana allargata), non sono pochi e neanche i 2240 m di altitudine, così anche i suoi primati: Plaza de la Constitucion, la piazza principale della città, nel centro storico, è una delle più vaste al mondo.

Capitale politica, economica e religiosa del paese, è città dei contrasti, che si riflettono nella disomogeneità del disegno urbanistico e delle forme architettoniche. Le “colonias” come vengono chiamati i quartieri e i sobborghi sono raggruppati in “delegaciones” che, organizzate come mini città, regolano la vita di ampie porzioni urbane. Dell’epoca precortesiana sussistono solo pochi resti scampati alle devastazioni dei “conquistadores” che utilizzarono le pietre dei templi per innalzare chiese e palazzi, tra questi nelle vicinanze dello Zocalo, le rovine del recinto cerimoniale del Templo Mayor, luogo di sacralità primario e centro di potere dell’impero Aztechi, mentre nella zona nord la plaza de Tres Culturas così chiamata per la contemporanea presenza di resti preispanici, architetture coloniali ed edifici moderni. Molte invece sono le testimonianze dell’epoca coloniale ben evidenti nei tranquilli ed eleganti “barrios” meridionali di Coyoacan, San Angel, Tlalpan, pervasi, a lato di grandi “avenidas”, da un’atmosfera raccolta, inusuale in una grande metropoli.

Città di cultura, con uno dei più prestigiosi musei archeologici del mondo, il museo Nazionale di Antropologia e molti altri musei ancora molti nei pressi del Paseo de la Reforma, ospita l’immensa città Universitaria. Complessivamente quindi un fervore creativo sorprendente un ritmo vitale incessante accompagnato però da tutti gli svantaggi possibili offerti da una grande metropoli: traffico, caos, inquinamento, industria.


Plaza de la Constitucion, la piazza principale della città, nel centro storico, è una delle più vaste al mondo. Acquisì il nome di Plaza de la Constitucion dopo la promulgazione della costituzione nel 1824 e viene popolarmente designata come Zocalo da quando, nel 1843, si progettò la costruzione di un monumento all’Indipendenza del quale si costruì però solo la base, “zocalo” appunto. La piazza è dominata dalla Cattedrale Metropolitana (foto a lato), maestosa costruzione in pietra grigia realizzata tra il 1573 e il 1791, e dall’imponente Palacio Nacional.
L’impatto visivo che si ha appena arrivati nella piazza è davvero straordinario, proprio per la vastità della piazza stessa.

APPUNTI DI VIAGGIO
MESSICO CENTRALE
CARAIBI

 
 
ARCHITETTURA&VIAGGI è una realizzazione di Sonia Piazzini e Francesco Pinzani. Tutti i contenuti quali logo, impostazione grafica, testi e fotografie sono di proprietà esclusiva degli autori del sito. Pertanto ARCHITETTURA&VIAGGI ed i suoi contenuti NON sono utilizzabili liberamente per scopi commerciali in quanto protetti dalle leggi italiane e internazionali sul diritto di autore.