AGRA - Taj Mahal - il grandioso portale in arenaria rossa decorato con citazioni del Corano da cui si accede a...

Foto India del Nord
RAJASTHAN MERIDIONALE. Villaggio di Shilpgram nei pressi di Udaipur - interno di una casa rajastana
UDAIPUR. Bagore-ki-haveli: il cortile di accesso
RAJASTHAN MERIDIONALE. Ultima giornata ad Udaipur - Bagore-ki-haveli
UDAIPUR. Dai ghat vista sulla Bagore-ki-haveli
UDAIPUR. Il saluto di Salim - io e Salim in autorisciò
UDAIPUR. Io e Salim in autorisciò
AGRA. Taj Mahal - il grandioso portale in arenaria rossa decorato con citazioni del Corano da cui si accede al cortile interno
AGRA. Taj Mahal, l'imponente mausoleo di marmo bianco fatto erigere per amore
AGRA. Taj Mahal - non c'è acqua nel canale su cui dovrebbe rispecchiarsi il candido monumento
UTTAR PRADESH. Agra - Dal Taj Mahal vista sul portale in arenaria rossa che si apre sul lato meridionale del cortile esterno

33

Powered by Amee
AGRAFoto 327 di 539
AGRA - Taj Mahal - il grandioso portale in arenaria rossa decorato con citazioni del Corano da cui si accede al cortile interno
Condividi questa foto su: Condividi su Google+ Condividi su Twitter
Taj Mahal - il grandioso portale in arenaria rossa decorato con citazioni del Corano da cui si accede al cortile interno
Ad Agra abbiamo preso un autorisciò e siamo "volati" in hotel, con la voglia e la speranza di una doccia prolungata. Ci siamo sistemati all'hotel Amar Yatri Niwas, niente di speciale, ma dopo la notte trascorsa tutto ci sembrava ottimo, indiani a parte che in quella giornata non godevano certo della nostra simpatia. Questa esperienza, che niente ha aggiunto alle nostre vite, ci è servita per capire che per l'India si può provare sentimenti e sensazioni contrastanti, amore e odio...indovinate qual'è stato il nostro sentimento prevalente quella notte di spostamento e il giorno dopo ad Agra? Certo in un modo o in un'altro l'India riesce a coinvolgere il turista, attraendolo o respingendolo poco importa...a questo paese non si può proprio rimanere indifferenti. Il primo giorno ad Agra eravamo a pezzi, anche per il ritrovato caldo afoso, così abbiamo approfittato per organizzare le successive tappe del viaggio, con una promessa: niente più caratteristici e sporchi bus indiani ma solo spostamenti confortevoli. Ci siamo informati per raggiungere Khajuraho e abbiamo prenotato l'aereo per spostarsi da Varanasi e poi a Delhi. Terminiamo la giornata con una cena al ristorante Zorba the Buddha, un ristorante vegetariano gestito dai seguaci del defunto guru Osho in Sadar Bazaar, molto pubblicizzato. A dire il vero la cena non ci ha soddisfatti per niente e sarà pure una coincidenza ma il giorno successivo è stato l'unico giorno in tutta la vacanza in cui abbiamo accusato anche una leggera diarrea.

Agra è una caotica e trafficata città industriale che deve la sua fama al bellissimo mausoleo moghul Taj Mahal, divenuto il simbolo stesso dell'India. A partire dal 1526, quando l'imperatore moghul Babur stabilì qui la capitale del suo impero, per oltre un secolo, monarca dopo monarca (Akbar, Jehangir e Shah), Agra fu teatro di un'intensa attività edilizia che ha dato vita a maestosi monumenti, il forte, molti mausolei e il famoso Taj Mahal. Nel 1638 Shah Jahan fece costruire una nuova città a Delhi e suo figlio, Aurangzeb, vi trasferì la capitale del regno dieci anni dopo.
Agra è stata fondata nella piana del Gange, sulla sponda ovest del fiume Yamuna. Il centro della città è composto dal forte e dal mercato principale (Kinar Bazar) mentre a circa un chilometro dal mercato, nella zona del Taj Ganj, si trova il celebre Taj Mahal.
E' una città caotica, sporca piena di traffico, con elevato tasso di inquinamento atmosferico tanto da far temere per lo stato di conservazione dei monumenti della città, primo fra tutti il candido Taj Mahal.

APPUNTI DI VIAGGIO
LADAKH (Himalaya)
RAJASTHAN
UTTAR PRADESH
MADHYA PRADESH

 
 
ARCHITETTURA&VIAGGI è una realizzazione di Sonia Piazzini e Francesco Pinzani. Tutti i contenuti quali logo, impostazione grafica, testi e fotografie sono di proprietà esclusiva degli autori del sito. Pertanto ARCHITETTURA&VIAGGI ed i suoi contenuti NON sono utilizzabili liberamente per scopi commerciali in quanto protetti dalle leggi italiane e internazionali sul diritto di autore.