CARACAS - Vista panoramica sulla città - da Plaza Venezuela alla Sabana Grande: sulla sinistra l'ampia zona v...

Foto Venezuela
CARACAS. Carlos Raul Villanueva e il complesso della Universidad Central de Venezuela di Caracas
UCV CARACAS. Lo spazio antistante l'ingresso alla Piazza Coperta e all'Aula Magna
CARACAS. Vista panoramica sulla città - da Plaza Venezuela alla Sabana Grande: sulla sinistra l'ampia zona verde del Jardin Botanico
UCV CARACAS. Nel cuore della città come un'isola - sullo sfondo Caracas da Plaza Venezuela a Sabana Grande, in primo piano la città universitaria fino allo Stadio Olimpico e alla Facoltà di Architettura (l'edificio blu a destra)
UNIVERSITA' CENTRALE DEL VENEZUELA. Aula Magna (vista dall'alto): Villanueva e Calder
CITTA' UNIVERSITARIA DI CARACAS. UCV - Patrimonio dell'Umanità
CARACAS. La città è cresciuta in forma verticale mentre sulle montagne e sulle colline circostanti si percepiscono estesi barrios
UCV CARACAS. Dalla terrazza all'ultimo piano sopra la Biblioteca Centrale vista sul campus ed in particolare sulla Facoltà di Scienze Umanistiche e dell'Educazione, Politiche e Giuridiche
CARACAS. Cosa vedere e fare nella capitale venezuelana
UCV CARACAS. Particolare della scala a chiocciola in cemento per l'accesso al sottotetto dell'Aula Magna

72

Powered by Amee
CARACASFoto 713 di 876
CARACAS - Vista panoramica sulla città - da Plaza Venezuela alla Sabana Grande: sulla sinistra l'ampia zona verde del Jardin Botanico
Condividi questa foto su: Condividi su Google+ Condividi su Twitter
Vista panoramica sulla città - da Plaza Venezuela alla Sabana Grande: sulla sinistra l'ampia zona verde del Jardin Botanico
Caracas, capitale del Paese, a nord è separata dal mare dal ripido e verdeggiante Parco Nazionale El Avila, piacevolmente disabitato. A sud invece la città sta divorando i fianchi delle colline con moderne urbanizaciones (sobborghi) e fatiscenti barrios (baraccopoli). L'impressione è quella di una selva di grattacieli di cemento che si stagliano sopra una massa di case basse. E' riconoscibile una urbanizzazione selvaggia risalente agli '70 e '80 del XX secolo, quando, per la corsa alla modernità, furono distrutte le vecchie strutture urbane e molti palazzi coloniali in rovina furono demoliti e sostituiti con edifici moderni.

Caracas è una città molto eterogenea, con grande quantità di parchi, piazze, architetture moderne o coloniali, chiese, viali e centri commerciali. La città è nota per essere il luogo natale di Simón Bolívar. La sua casa natale adesso è un museo. Ha dato i natali anche ad un altro famoso rivoluzionario sudamericano: Francisco de Miranda.

Il quartiere storico si estende all'estremità occidentale del centro cittadino, mentre circa 1,5 km più a est si trova Parque Central, noto per i musei ed i teatri. Ancora più ad est, a circa due chilometri, si incontra la Sabana Grande, un movimentato quartiere pieno di alberghi, ristoranti e negozi che si sviluppa lungo il vivace ed affollato Blvd de Sabana Grande (tra Plaza Venezuela e Plaza Chacaìto) molto frequentato dalla gente del posto che viene qui a passeggiare e a concedersi una sosta tra i numerosì cafè all'aperto che offrono musica dal vivo. Ai venezuelani piace molto ed è facile vederli cantare e applaudire il cantante di turno. Uno dei cafè più frequentati è il Gran Cafè.

Proseguendo in direzione est si arriva a Chacao, un quartiere commerciale pieno di negozi di lusso e poi ad Altamira, una zona chic e alla moda con molti ristoranti e centri commerciali esclusivi. El Rosal e Las Mercedes, a sud di Chacao sono due rinomati quartieri con ristoranti e locali notturni.

Appunti di viaggio
Arcipelago Los Roques
Caracas
Guayana
Parco Nazionale Morrocoy   
Parco Nazionale Henri Pittier   
UCV Caracas   

 
 
ARCHITETTURA&VIAGGI è una realizzazione di Sonia Piazzini e Francesco Pinzani. Tutti i contenuti quali logo, impostazione grafica, testi e fotografie sono di proprietà esclusiva degli autori del sito. Pertanto ARCHITETTURA&VIAGGI ed i suoi contenuti NON sono utilizzabili liberamente per scopi commerciali in quanto protetti dalle leggi italiane e internazionali sul diritto di autore.