REGIONE DELLA VALLE DI SHOKAWA - Shirakawa-go

Foto Giappone
TAKAYAMA. Shiroyama-koen - lungo il percorso Teramachi, Higashiyama osserviamo questo particolare
TAKAYAMA. Shiroyama-koen: Hikagebashi Bridge a Higashiyama
TAKAYAMA. Shiroyama-koen - Dairyuji temple: un'iscrizione incisa su una pietra
REGIONE DELLA VALLE DI SHOKAWA. Shirakawa-go
REGIONE DELLA VALLE DI SHOKAWA. Il tempio Myozen-ji nel centro di Ogimachi
REGIONE DELLA VALLE DI SHOKAWA. Ogimachi - Myozen-ji: particolare della copertura in legno e paglia
REGIONE DELLA VALLE DI SHOKAWA. Tempio Myozen-ji a Ogimachi: particolare
REGIONE DELLA VALLE DI SHOKAWA. Dal tempio Myozen-ji vista su Ogimachi: in primo piano le belle pietre color antracite della pavimetazione della cella campanaria
REGIONE DELLA VALLE DI SHOKAWA. Ogimachi - Shiroyama Tendobai: ci incamminiamo verso il punto panoramico
REGIONE DELLA VALLE DI SHOKAWA. Ogimachi - Shiroyama Tendobai: dal punto panoramico ampia veduta delle pianure sottostanti

48

Powered by Amee
REGIONE DELLA VALLE DI SHOKAWAFoto 474 di 668
REGIONE DELLA VALLE DI SHOKAWA - Shirakawa-go
Condividi questa foto su: Condividi su Google+ Condividi su Twitter
Shirakawa-go
Oggi ci rechiamo con un'escursione in giornata utilizzando i bus locali, al villaggio di Shirakawa-go situato nella regione della valle di Shokawa, una remota regione incastonata tra i panorami montani tra Takayama e Kanazawa, nota soprattutto per le caratteristiche case dal tetto di paglia ad alti spioventi. La valle di Shokawa comprende due zone, Shirakawa-go (inclusa Ogimachi) a sud e le cinque borgate di Gokayama a nord; di queste tre insediamenti - Ogimachi, Suganuma e Ainokura - sono Patrimonio Mondiale dell'Umanità dal 1995 per il grande valore architettonico delle case rurali o fattorie "minka" e per salvaguardare l'originale ubicazione ed ambientazione del villaggio. Da allora, se non altro per promuovere il turismo, gli abitanti di Ogimachi sono parte attiva nella protezione delle abitazioni e dell'intero villaggio.

Fino agli anni '70 la maggior parte degli abitanti lavorava la seta e i bachi venivano allevati nelle case gassho-zukuri. Oggi delle 1800 case gassho-zukuri della regione ne rimangono solo 150.
Noi abbiamo visitato l'insediamento di Ogimachi, il villaggio più grande, con 59 case gassho e un Museo all'aperto (gassho-zukuri Minka-en). In aprile o maggio ad alcune case viene rifatto il tetto in paglia: un lavoro di due giorni che occupa circa 200 persone.
Al ristorante nei pressi dell'ufficio informazioni abbiamo mangiato un'ottima zuppa: Hida Chinese Noodle.

APPUNTI DI VIAGGIO
NARA
KYOTO E DINTORNI
OSAKA
NAGOYA E DINTORNI
DISTRETTO DI HIDA
TOKYO

 
 
ARCHITETTURA&VIAGGI è una realizzazione di Sonia Piazzini e Francesco Pinzani. Tutti i contenuti quali logo, impostazione grafica, testi e fotografie sono di proprietà esclusiva degli autori del sito. Pertanto ARCHITETTURA&VIAGGI ed i suoi contenuti NON sono utilizzabili liberamente per scopi commerciali in quanto protetti dalle leggi italiane e internazionali sul diritto di autore.