KYOTO NORD-OVEST - RYOANJI TEMPLE, periodo Kamakura - Karesansui o giardino secco

Foto Giappone
KINKAKU-JI. Funa asobi (boating pond), ovvero giardino creato intorno a un lago che andrebbe osservato da una barca
KYOTO NORD-OVEST. KINKAKU-JI - il percorso tra alberi, stagni, elementi rivelati e nascosti, paesaggi presi in prestito
KYOTO NORD-OVEST. KINKAKU-JI - il catino in pietra delle abluzioni nei pressi della sala da tè
KYOTO NORD-OVEST. Dal KINKAKU-JI al RYOANJI TEMPLE: ci fermiamo in un grazioso ristorante
KYOTO NORD-OVEST. RYOANJI TEMPLE - muschio verde
KYOTO NORD-OVEST. RYOANJI TEMPLE - verso il giardino secco
KYOTO NORD-OVEST. RYOANJI TEMPLE, periodo Kamakura - Karesansui o giardino secco
RYOANJI TEMPLE. Karesansui o giardino secco - la composizione di 15 rocce nel mare di ghiaia bianca è racchiusa da un muro di terra che è la quintaessenza dell'arte zen
KYOTO NORD-OVEST. RYOANJI TEMPLE - particolare del Karesansui o giardino secco
RYOANJI TEMPLE. I kare sansui (i giardini secchi da meditazione curati e sorvegliati da monaci zen) sono giardini fatti per essere guardati da un'unico punto di vista.

22

Powered by Amee
KYOTO NORD-OVESTFoto 217 di 668
KYOTO NORD-OVEST - RYOANJI TEMPLE, periodo Kamakura - Karesansui o giardino secco
Condividi questa foto su: Condividi su Google+ Condividi su Twitter
RYOANJI TEMPLE, periodo Kamakura - Karesansui o giardino secco
Il tempio Ryoanji fu edificato nel 1450 e appartiene alla scuola Rinzai di cultura e filosofia zen. Il tempio deve la sua fama al giardino roccioso ideato secondo lo stile kare-sansui (giardino all'asciutto), che molti considerano la massima espressione del buddhismo zen.

Il giardino denominato "Il giardino di Toranoko-Watashi", è una composizione di 15 pietre poste in un mare di sabbia bianca racchiuso da un muro di argilla. Il simbolismo delle rocce è stato interpretato in vari in vari modi, tuttavia il significato del giardino, così come quello del pensiero zen, sfugge ad ogni definizione: solo la contemplazione silenziosa può infatti svelare il misterioso significato del giardino, opera peraltro di un autore anonimo.
Il giardino roccioso ha una superficie di 248 mq (misura 25 metri sull'asse est-ovest per 10 metri sull'asse nord-sud). Il sito appartiene al patrimonio mondiale tutelato dall'UNESCO.

Il tempio è circondato da un bel giardino con laghetto che, sebbene meno celebre del giardino roccioso, è comunque molto bello e nei mesi estivi piacevolmente fresco. Questo giardino è stato disegnato per l'aristocratica villa della famiglia Tokudaiji ed era precedentemente chiamato "Oshidori Ike" (Mandarin Duck Pond). Risalente al periodo Kamakura, questo giardino appartiene alla tipologia funa asobi, ovvero a quel tipo di giardini creati intorno a un lago che andrebbero osservati da una barca.
Ci sono caduchi fiori in piena fioritura durante tutte le stagioni intorno allo stagno. Uno splendido scenario fatto da ciliegi in fiore, fiori lilla, piante acquatiche.
Consiglio: visitare il giardino al mattino per evitare la calca dei visitatori immergendosi nella contemplazione zen.

APPUNTI DI VIAGGIO
NARA
KYOTO E DINTORNI
OSAKA
NAGOYA E DINTORNI
DISTRETTO DI HIDA
TOKYO

 
 
ARCHITETTURA&VIAGGI è una realizzazione di Sonia Piazzini e Francesco Pinzani. Tutti i contenuti quali logo, impostazione grafica, testi e fotografie sono di proprietà esclusiva degli autori del sito. Pertanto ARCHITETTURA&VIAGGI ed i suoi contenuti NON sono utilizzabili liberamente per scopi commerciali in quanto protetti dalle leggi italiane e internazionali sul diritto di autore.